lunedì 28 luglio 2014

Comiciano le stelle cadenti delle Perseidi !

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Al VIA lo sciame delle PERSEIDI : la Terra sta entrando in un ampio flusso di detriti della cometa Swift-Tuttle, fonte dell'annuale pioggia meteorica delle Perseidi. 

Anche se il picco dello sciame non è previsto fino alla metà (circa) di agosto le meteore stanno già attraversando il nostro cielo notturno. 

Il 27 luglio, le telecamere della NASA hanno ripreso questa palla di fuoco (FIREBALL) delle Perseidi che sorvolava il New Mexico.

Durante il fine settimana, la NASA ha rilevato un totale di ben cinque fireball (bolidi) delle Perseidi. 


Si è trattato di una "mini-raffica" che segnala l'inizio della pioggia annuale. 

Normalmente il momento migliore per guardare sarebbe durante il picco dello sciame ovvero dall' 11 Agosto al 13.

Quest'anno però, la super Luna Piena del 10 agosto interferirà pesantemente nelle notti di massima attività, riducendo la visibilità da 120 meteore all'ora (la tipica velocità di picco delle Perseidi) a meno di 30. 

Invece, tra la fine di luglio e l'inizio di agosto potrebbe essere il momento migliore per guardare come si tuffa la Terra più in profondità nel flusso di detriti prima che la Luna sia piena.

Se si uscirà a guardare le meteore nelle notti a venire, è molto probabile riuscire a vedere un'altra pioggia : le Delta Aquaridi. Prodotte dai detriti dalla cometa 96P/Machholz, questa pioggia ha picchi tra il 29-30 luglio con 15-20 meteore all'ora. Questa è considerata essere una pioggia minore, ma è abbastanza ricca di bolidi da meritare attenzione.

Quindi cominciate a tenere gli occhi aperti se desiderate vedere le stelle cadenti, lo show è già cominciato.

sabato 26 luglio 2014

ANNULLATA SERATA OSSERVATORIO !

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Causa maltempo e persistenza di condizioni non favorevoli , siamo costretti ad annullare la serata in osservatorio prevista per oggi 26 luglio.

Nonostante il miglioramento auspicato il cielo resterà facilmente poco pulito, la temperatura bassa e l'umidità elevata quindi tutte condizioni poco propizie ad una buona serata.

Invitiamo a prendere in considerazione la prossima serata del 2 agosto.


lunedì 21 luglio 2014

Tramonto, pianeti e nebulose a Monteromano

Il tuo giudizio : 
2 COMMENTA LA NOTIZIA



Postiamo in queste pagine alcune delle foto più belle scattate Giovedì 17 da me ed Alfredo all’osservatorio, dove eravamo giunti con varie macchine fotografiche, attrezzatura telescopica personale in aggiunta a quella ottima sotto la cupola del cucuzzolo di Monteromano.

Alfredo finalmente poteva provare, dopo varie peripezie, a mettere le innumerevoli attrezzature fotografiche al fuoco del Borg (600 mm di focale).

Nell’attesa della comparsa delle prime stelle, abbiamo fotografato il tramonto da prospettive diverse, nuvole con forme particolari e piene dei colori del crepuscolo, dove più tardi sarebbero anche comparsi lampi di luce.

Alla vista delle prime stelle, abbiamo cominciato a operare indaffarati per posizionare al meglio l’attrezzatura e pensare ad uno o più oggetti da riprendere.

Con la fotocamera montata sul telescopio, che imperterrito seguiva il moto apparente delle stelle, ho puntato l’obiettivo verso una zona particolarmente ricca di oggetti, proprio nel mezzo della via Lattea, per avere nei medesimi scatti alcune delle nebulose e ammassi più famosi e ben visibili del cielo estivo.

Nel frattempo Alfredo procedeva con miriadi di scatti a Saturno, l'anellato, prima del suo arrivederci, viste poi le splendide condizioni meteo!

Dopo il gigante con gli anelli, sistemato la sua reflex al borg , si dedicava alla bellissima coppia Marte-Spica che, a braccetto, in un binomio di colori tutto da gustare, stanno volgendo al termine della loro visuale stagionale...

Nel suo ego, immortalava pure la costellazione del proprio segno zodiacale J

Fattasi ora tarda, una splendida mezza Luna faceva capolino a est, rubando le attenzioni nostre insieme agli scatti.
Di seguito le pose riprese con una breve descrizione:



tramonto della nostra Stella da prospettive
diverse, "accanto" all'osservatorio...

   ...mentre illumina le valli...










  


 ...e le nuvole



Scorcio della via Lattea con al centro M20 (nebulosa Trifida), sotto la quale vediamo M8 (nebulosa Laguna) mentre nella parte alta della foto è presente M23 (ammasso aperto)



Saturno ripreso al fuoco del Cassegrain (foc. 10000 mm)...



...e il duo Marte - Spica (costellazione della Vergine) immortalate al Borg



 una parte della costellazione del Sagittario...
 


seguita da un'accecante Luna calante in cui si notano molto bene le ombre nei crateri


Saluti da Matteo e Alfredo.

martedì 1 luglio 2014

Eventi astronomici del mese - Luglio 2014

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA

Questi i principali eventi astronomici del mese di luglio 2014.
Luna
5 luglio: primo quarto di Luna (ore 14e00 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 393˙781 km
12 luglio: Luna piena (ore 13e27 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 364˙661 km
19 luglio: ultimo quarto di Luna (ore 04e10 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 375˙905 km
27 luglio: Luna nuova (ore 00e43 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 409˙409 km
Piogge meteoriche
28 luglio: Delta Acquaridi
Corpo progenitore: sconosciuto. Date attive: dal 15 luglio al 19 agosto.
ZHR massimo: 16-20 meteore/ora. Nelle notti che precedono e seguono la notte del picco l’illuminazione lunare è praticamente assente.
Pianeti
Mercurio è visibile alle prime luci dell’alba, tra est e nordest. Pur non molto alto sull’orizzonte, il giorno 12 luglio raggiunge la massima elongazione occidentale dal Sole (quasi 21 gradi). Come si allontana velocemente dal Sole i primi giorni del mese così rapidamente vi si avvicina a fine mese, quando ritorna ad essere inosservabile.
Venere è visibile all’alba verso est. Si avvicina lentamente al Sole, tuttavia anche a fine mese è ancora abbastanza alto sull’orizzonte e di magnitudine -3,90, quindi facilmente rintracciabile quando il cielo inizia a schiarire.
Marte è osservabile nella prima parte della notte sotto la costellazione della Vergine. La sua visibilità diminuisce rapidamente e a fine mese tramonta prima della mezzanotte.
Giove è visibile, tra ovest e nordovest, poco dopo il tramonto del Sole solamente i primi giorni del mese. Poi si avvicina al Sole da diventare inosservabile e il 24 luglio è in congiunzione superiore.
Saturno è visibile per gran parte della notte tra le stelle Zubenelgenubi e Zubeneschamali, le due stelle “rubate” allo Scorpione per dare forma alla costellazione della Bilancia. Il 21 luglio il pianeta inanellato è stazionario prima di riprendere il moto diretto (da ovest verso est).
Urano è rintracciabile per buona parte della notte nella costellazione dei Pesci. Il 22 luglio è stazionario per poi assumere moto retrogrado (da est verso ovest); iniziano le manovre per l’opposizione 2014.
Nettuno è rintracciabile per gran parte della notte nel bel mezzo della costellazione dell’Acquario, dove si muove di moto retrogrado essendo ormai vicina l’opposizione di fine agosto.
Altri fenomeni e configurazioni
5 luglio: Terra all’afelio. Il nostro pianeta si viene a trovare alla massima distanza dal Sole: 152.081.195 km, pari a 1,0166 Unità Astronomiche.
5 luglio: congiunzione Luna-Marte. Il nostro satellite naturale (fase crescente al 54%) fa compagnia al pianeta rosso (magnitudine +0,10), entrambi ad ovest della bellissima Spica, stella alfa della Vergine.
7 luglio: congiunzione Luna-Saturno. La Luna (fase crescente al 74%) e il pianeta Saturno (magnitudine +0,40) si fanno compagnia per l’intera notte tra le stelle della Bilancia.
13 luglio: congiunzione Marte-Spica. Il pianeta rosso si avvicina a poco più di un grado alla stella alfa della Vergine. Appaiono a sudovest all’imbrunire e, insieme, vanno a tramontare poco dopo la mezzanotte.
24 luglio: congiunzione Luna-Venere. Una bellissima falce lunare (fase calante al 7%) e il luminosissimo Venere (magnitudine -3,90) anticipano il sorgere del Sole tra est e nordest, il primo sulla clava del cacciatore Orione e il secondo sul piede del gemello Castore. Non distante a nordest, più vicino all’orizzonte, è possibile individuare il pianeta Mercurio prima che il cielo schiarisca.
25 luglio: congiunzione Luna-Mercurio. Una sottilissima falce lunare (fase calante al 3%) e il piccolo pianeta (magnitudine -0,94) anticipano il sorgere del Sole tra est e nordest, tra le stelle dei Gemelli. Più in alto, verso est, Venere. Configurazione affascinante ma che richiede orizzonti liberi e cieli sereni.
Attività Antares
http://www.osservatorioastronomico.info/
Sabato 5 luglio
Serata pubblica Osservatorio Monteromano
Crateri della Luna, Marte e Saturno
Sabato 26 luglio
Serata pubblica Osservatorio Monteromano
A spasso per la Via Lattea"
By Daniela e Angelo

venerdì 27 giugno 2014

SerAntares SPECIALE ! PRIMO ASTRONOMY MEMORIAL DAY "LUIGI POZZI"

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
2014 ANTARES SEASON !!!
NUOVE Occasioni da non perdere per nessun motivo !

28 GIUGNO 2014
DALLE ore 18.00
PRESSO OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI MONTE ROMANO

(BRISIGHELLA) 1° ASTRONOMY MEMORIAL DAY
"LUIGI POZZI"


sottotitolo e attività osservativa della serata :
 "Saturno, Marte e cielo d'estate"


Mostra storico-fotografica (in grande formato)
"IL SOGNO DI UN OSSERVATORIO A MONTEROMANO"




ATTENZIONE !
E' PREVISTO VENTO QUINDI NON DIMENTICATE LE RACCOMANDAZIONI PER L'ABBIGLIAMENTO!!!
NON SCORDATE DI PRELEVARE IL CALENDARIO E DISTRIBUIRLO!
Su ANTARESNOTIZIE.BLOGSPOT.COM trovate il calendario 2014 e le indicazioni (pdf) !!!

http://www.gruppoantares.com/antares/calendario_osservatorio_2014.pdf

ANTARES A MADONNA DELLE STUOIE DI LUGO

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Come lo scorso anno

( http://www.mondofisb.net/articolo.php?id=834 ),

seppur passato un pò in sordina, vi ricordo che stasera (VENERDI' 27) e domani sera (SABATO 28), cielo permettendo, il Gruppo Astrofili Antares sarà presente alla recente manifestazione di 

festa di inizio estate a Madonna delle Stuoie di Lugo presso il parco pubblico di via Rivali.



Saremo presenti alla festa di inizio estate !

Si confida in un cielo "disponibile" :-)

Si renderà disponibile strumentazione per l'osservazione delle stelle e dei pianeti.
 

lunedì 16 giugno 2014

La Luna , il nostro satellite naturale

Il tuo giudizio : 
3 COMMENTA LA NOTIZIA
la luna, il nostro satellite naturale , a volte trascurato , a volte "odiato" da chi ama l'astrofotografia per la sua luminosita' assai invasiva , ma sempre ,  cosi maledettamente affascinante , da attirare le nostre macchine fotografiche , i nostri sguardi.....
ci emoziona con lo splendore dei suoi crateri , con l'estendersi dei suoi "mari"....
orbita intorno a noi a circa 380 mila km ....eppure e' li , cosi vicino , cosi magica . 
Vi proponiamo ( io e Matteo ) ,  alcuni scatti del nostro magnifico satellite , fatti con due reflex diverse tra loro.
Per i dettagli tecnici , mi sono affidato alla sapienza di Matteo .
Ma ecco il nostro satellite in varie fasi :
La prima foto, di Matteo ,   scattata con Reflex Nikon D300 ,focale 300 mm, apertura f/9, 1/500 sec, 200 ISO, crop 4x 
La seconda foto , di Alfredo , scattata con reflex Sony a 57 , focale 300 mm, apertura f/9, 1/500 sec, 800 ISO, zoom digitale 2,75x
La terza foto , sempre di Alfredo ,  con reflex Sony a 57 ,  focale 300 mm, apertura f/10, 1/1000 sec, 800 ISO, zoom digitale 4x
Ultima foto proposta , ancora di Alfredo ,  con reflex Sony a 57 , 300 mm, apertura f/10, 1/1000 sec, 1600 ISO, zoom digitale 2x
Aggiungo in corsa , Luna calante del 19-06-14 , ore 03 circa , fatta con Reflex Sony A58 SLT ,300mm , f11 , 1/1000 sec a 1600 iso. Alfredo



NB : la differenza fra zoom digitale e crop: il primo viene effettuato dalla macchina fotografica, il secondo da un programma di ritocco

con questo piccolo omaggio al nostro satellite , io e Matteo vi salutiamo tutti.
Alfred and Mathew