lunedì 18 maggio 2015

Torre di fuoco solare

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
TORRE INFERNALE: Il 15-16 maggio un filamento magnetico che gli astronomi hanno monitorato per vari giorni si è innalzato ed è esploso.  

Jett Aguilar di Quezon City, nelle Filippine, ha ripreso un frammento di massa di plasma scagliarsi per oltre 350.000 km di altezza dal Sole come si può ammirare in questa immagine comprensiva della comparazione con le dimensioni del nostro pianeta.

"Ho usato un telescopio solare Lunt per immortalare la l'evento", dice Aguilar. "E 'stato magnifico."

Il Solar Dynamics Observat
ory della NASA (SDO) ha registrato anche l'eruzione


Puoi guardare il filmato.

SDO non ha catturato solo uno degli eventi ma ben due filamenti del magnetismo esplodere. 
http://spaceweather.com/images2015/17may15/20150517030153_512_aia_0304.mp4?PHPSESSID=vh8bei24ce4jhtbajvja5pc6b4

Entrambi hanno scagliato CME (espulsioni di massa coronali) nello spazio tuttavia, nessuna di queste dovrebbe colpire la Terra in quanto hanno traiettorie diverse.

L'attività del Sole continua quindi ad offrire piacevoli occasioni di eventi che, per quanto lontani possano sembrare, interagiscono comunque con il nostro pianeta.


sabato 16 maggio 2015

ANNULLATA APERTURA OSSERVATORIO DEL 16 MAGGIO !

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
ANNULLATA APERTURA OSSERVATORIO DEL 16 MAGGIO 

In accordo con il direttore dell'osservatorio si ritiene che le condizioni meteo non siano adeguate a confermare la serata per il pubblico.

Anche nel caso in cui dovesse aprirsi il cielo (non prima delle 22) le temperature sarebbero intorno ai 10-11 gradi e umidità elevata. Resta comunque un margine di incertezza per possibili precipitazioni residue in appennino.

PROSSIMO APPUNTAMENTO : 
SABATO 6 GIUGNO

saluti a tutti.

venerdì 8 maggio 2015

Posticipato il rientro di Samantha!

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
E' stato rimandato di un mese il rientro sulla Terra di AstroSamantha. L’astronauta italiana Samantha Cristoforetti e i colleghi attualmente sulla stazione spaziale internazionale, torneranno a casa l’11 giugno anziché il 14 maggio diversamente da quanto stabilito dai programmi iniziali della missione.

La causa è il fallimentare lancio del cargo Progress M-27M che si è disintegrato nell’atmosfera nella notte tra il 7 e l’8 maggio ed è precipitato sul Pacifico.

Ad annunciare che il rientro a Terra è stato posticipato è stata una fonte del settore spaziale russo che ha spiegato all'agenzia Interfax commentando che “È stato deciso che il russo Anton Shkaplerov, l’italiana Samantha Cristoforetti e l’americano Terry Virts restaranno ancora bordo della stazione spaziale internazionale per circa un mese in più. 

Si prevede che la Soyuz Tma-15M che li dovrà ospitare atterri in Kazakhstan l’11 giugno. 

La decisione è stata presa dopo la perdita del cargo Progress M-27m che era destinato alla Iss“. Il cargo russo era da giorni in orbita fuori controllo ed è entrato nell’atmosfera terrestre intorno alle quattro, ora italiana, di questa mattina disintegrandosi sull’Oceano Pacifico. I motivi esatti del posticipo consistono soprattutto nel dubbio che alcuni frammenti del velivolo siano sopravvissuti all’impatto con l’atmosfera e possano quindi costituire un pericolo durante l'eventuale rientro della soyuz. 

Gli esperti comunque, non hanno dubbi nel definire il rientro del cargo Progress M-27M come uno dei più anomali mai registrati poichè è rimasto imprevedibile fino all’ultimo istante perché, contrariamente a tutte le attese e alle previsioni, è stato molto difficile determinarne correttamente l’orbita. Il cargo Progress era una sorta di gigante impazzito ovvero un cilindro lungo 7 metri e pesante 7 tonnellate che eseguiva una rotazione intorno al suo asse minore una volta ogni 1,8 secondi. Nelle ore che hanno preceduto il rientro è riuscito anche a rallentare la propria velocità smentendo ogni previsione, e fino all’ultimo momento ha reso impossibile restringere la finestra di incertezza.

Il cargo era stato lanciato il 28 aprile scorso dalla base russa di Baikonur, nel Kazakhastan, per consegnare all’equipaggio della Stazione Spaziale tre tonnellate fra viveri, rifornimenti e materiali per gli esperimenti scientifici. Subito dopo il lancio, avvenuto sempre con un lanciatore Soyuz, un incidente sul terzo stadio del razzo ha scagliato il cargo Progress su un’orbita più alta di quella prevista e il veicolo ha cominciato a ruotare velocemente su se stesso. Da allora è stato impossibile riprenderne il controllo e quindi si è attesa la sua distruzione in atmosfera.

Immaginiamo il "dispiacere" di Samantha nell'apprendere che resterà ancora un mese in orbita e che supererà anche il record di permanenza nello spazio degli astronauti italiani che finora hanno partecipato alle missioni spaziali...

Rimandato il rientro di AstroSamantha?

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA

Sulla rete internet circolano indiscrezioni e secondo quanto riportato nelle ultime ore varie da varie fonti on-line non ufficiali, pare che siano trapelate voci interne della NASA e della RKA che ipotizzerebbero il rientro sulla Terra di Samantha Cristoforetti e dei suoi compagni di viaggio della Expedition 42/43 nella seconda settimana di giugno. 

Non è ancora possibile, comunque, indicare una data precisa del rientro anche se il programma prevede l'operazione al 14 maggio.

Con il passare delle ore il mancato annuncio dell’orario della partenza della Soyuz di Samantha dalla ISS sembrerebbe avvalorare tali indiscrezioni.

La perdita della Progress M-27M (o Progress 59 secondo la numerazione americana) e le investigazioni che ne sono seguite potrebbero aver giocato un ruolo determinante nel prolungamento della missione della nostra connazionale, destinata a tornare a bordo della Soyuz TMA-15M.

Se la notizia sarà confermata, aumenteranno significativamente i giorni extra di permanenza sulla ISS del trio di astronauti di Expedition 42/43 Anton ShkaplerovSamantha Cristoforetti e Terry W. Virts.

Potrebbero quindi far assegnare a Samantha anche il primato italiano assoluto di permanenza nello spazio, che attualmente appartiene a Paolo Nespoli con un totale di 174 giorni, 9 ore e 40 minuti in quanto Samantha Cristoforetti potrebbe superare tale limite il prossimo 22 maggio.

Restiamo in attesa di notizie aggiornate come anche i colleghi della redazione di AstronautiCAST che si è impegnata a garantire la copertura live dell’evento via streaming, in qualunque giorno ed ora sarà programmato.

mercoledì 6 maggio 2015

Esplosione solare causa disturbi alle comunicazioni

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
X-FLARE: il Sole che pareva assopito, non è più tranquillo. Le macchie solari emergenti del gruppo AR2339 hanno scatenato un brillamento solare di classe X2 particolarmente intenso il 5 maggio alle 22:11 UT

Il Solar Dynamics Observatory della NASA ha catturato il flash ultravioletto nell'immagine riportata.

Un impulso di radiazione UV e raggi X dal flare ha causato un forte blackout radio sul lato dell'Oceano Pacifico della Terra. 


Questa mappa mostra l'estensione del blackout, che ha colpito le frequenze inferiori a 20 MHz. Marinai, aviatori e operatori delle radiocomunicazioni sono coloro che potrebbero aver notato il forte disturbo.



L'esplosione ha anche scagliato un CME (Espulsione di massa coronale) nello spazio (vedasi filmato)


Il flusso viaggia più veloce di 1100 km / s (2,5 milioni mph) e la nube in espansione non sembra essere in traiettoria diretta verso la Terra.

VENERDI sera con ANTARES a LUGO

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
VENERDI' 8 MAGGIO
ore 20.45 a LUGO
Viale degli Orsini

ASTRO & METEO

Serata conclusiva del ciclo di appuntamenti fissi (ottobre-maggio) con il Gruppo Astrofili Antares di Romagna presso il Liceo di LUGO.

Oltre agli aggiornamenti astronomici ed alla spiegazione del cielo del periodo di MAGGIO e l'introduzione alle attività che verranno svolte nel corso della stagione di riapertura al pubblico dell'Osservatorio Astronomico di Monte Romano, sarà presente anche meteoromagna.com con il proprio meteorologo Pierluigi Randi che offrirà un sunto della stagione trascorsa e le tendenze per il periodo estivo.

Come sempre, se volete annoiarvi, NON PARTECIPATE in quanto con Antares non c'è modo di riuscire in tale intento!

:-)

martedì 5 maggio 2015

Cargo russo per la ISS si disintegrerà in atmosfera

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
E' stato dichiarato ormai perso e fuori controllo il cargo russo M27M che avrebbe dovuto trasportare rifornimenti alla Stazione Spaziale Internazionale. 

Gli operatori del controllo avevano cercato di recuperare i contatti, ma a quanto pare è stato tutto inutile. 


Il cargo russo Progress M27M è stato quindi dichiarato "perso", a seguito del lancio e della perdita dei contatti interrotti il 28 aprile scorso. 

Il trasporto doveva raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale dove si trova ancora a bordo anche l'astronauta italiana Samantha Cristoforetti che a breve dovrà rientrare a Terra.

La navicella avrebbe dovuto portare sulla ISS i rifornimenti, fra i quali sono elencati 494 kg di propellenti per i motori, 420 kg di acqua, 391 kg di viveri.
 

Durante il viaggio di lancio del 28 Aprile, che sarebbe dovuto durare un totale di circa sei ore, si sono presentati immediatamente i primi problemi e dopo meno di 9 minuti, al termine della prima fase di lancio, si sono persi i controlli. Immediatamente l'aggancio alla Stazione è stato annullato, segnalati problemi ai propulsori nonchè rilevate decine di detriti nei pressi della navicella. 

A nulla sono valsi i tentativi dei giorni successivi di recuperare il cargo e non è ancora chiaro cosa sia accaduto. Non resta altro che attendere il "ritorno" in atmosfera della navicella (che non sarà controllato...). Secondo le stime, l'evento dovrebbe avvenire tra il 7 e il 13 Maggio.
 Il cargo, rientrando in atmosfera, si dovrebbe disintegrare completamente ed eventualmente solo qualche piccolo pezzo potrebbe raggiungere il suolo. 

La traiettoria dovrebbe interessare anche l'Italia. 

Una mappa aggiornata indica questo transito, ammesso che non subisca variazioni. 

Restiamo in attesa degli sviluppi.