venerdì 24 aprile 2015

La Luna e la luce cinerea: come si forma?

Il tuo giudizio : 
1 COMMENTA LA NOTIZIA
Approfitto di questa bella foto, scattata tre giorni fa da Daniela Ricci Picciloni quando il nostro satellite si trovava in congiunzione con la stella Aldebaran del Toro e con la luminosa Venere nelle vicinanze, per parlarvi del fenomeno della Luce Cinerea, cioè di quando il nostro satellite presenta una debole illuminazione del suo lato buio, e che in determinate condizioni può risultare visibile ad occhio nudo, con un effetto di grande fascino.

Come si verifica? Come fa ad essere illuminato il lato "scuro" della Luna? Colpa nostra? Si, la luna viene illuminata dalla Terra, grazie alla sua metà illuminata che riflette nello spazio la luce del Sole, e quindi può "rischiarare" anche i corpi celesti vicini! L'efficienza di questo fenomeno dipende dal cosiddetto albedo di un pianeta, cioè la capacità che ha di riflettere la luce: albedo 0 significa che nessuna radiazione viene riflessa (corpo nero) e albedo 1 significa che il 100% della luce viene riflesso, ad esempio la neve fresca ha albedo 0,9.

Per intenderci la nostra Terra possiede un albedo pari a 0,38, quindi riflette circa il 38% della luce del sole. Vi sembra poco? Pensate la Luna, che quando è piena rischiara la notte: ebbene la luna ha albedo 0,07, quindi riflette solo il 7% della luce incidente! Avesse un albedo come la Terra avremmo la notte praticamente cancellata. Per inciso il pianeta con l'albedo più elevata è Venere (0,7) in grado quindi di riflettere il 70% della luce, e proprio grazie alle sue bianche nuvole risulta l'astro serale più luminoso in assoluto.


Ma torniamo a parlare di Luce Cinerea in modo più approfondito: Per farlo diamo un'occhiata allo schema che ho preparato e che vedete qui sopra. Intanto diciamo che il fenomeno è visibile solamente in alcuni giorni del ciclo lunare, esattamente dal primo giorno dopo la luna nuova fino al primo quarto, e dall'ultimo  quarto fino al giorno prima della successiva luna nuova. Le ragioni di ciò sono essenzialmente geometriche: se l'angolo sotteso tra Terra, Luna e Sole è compreso tra 90 e 180° si ha la luce cinerea, per angoli inferiori, compresi tra 90 e 0° il fenomeno è impossibile: la luce della Terra non può certo raggiungere il nostro satellite, e la luce cinerea non si vede!.  In realtà un poco di luce arriva ma è così debole che non possiamo accorgerci dei suoi effetti.

Una curiosità: studiando la luce cinerea ci siamo accorti negli ultimi decenni che l'albedo della Terra non è costante, dipende forse dall'evoluzione climatica del nostro pianeta?

Volete  fotografare la luce cinerea? Lo scatto  possibile, ma la luce è debole: dovete usare un solido cavalletto e focali di almeno 150 mm, con posa di 1 o più secondi, solo così l'effetto è garantito!

Complimenti ancora a Daniela per l'ottimo risultato! :)

***

Maestosa eruzione solare del 22 Aprile 2015

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
ERUZIONE SUL BORDO DEL SOLE: Fortunatamente per la Terra, il Sole in questo momento si trova a 93 milioni di chilometri di distanza. 

Negli ultimi due giorni, protuberanze magnetiche sono state sollevate dalla superficie del Sole ed erano grandi a sufficienza da poter inghiottire l'intero pianeta Terra andando a compararne le dimensioni. 

Philippe Tosi ha fotografato questo evento il 22 aprile dalle montagne dei Pirenei della Francia (immagine a lato). "E 'stata una fantastica eruzione", dice Tosi.
 

"Stiamo registrando un Sole molto attivo questa settimana," concorda Jett Aguilar di Quezon City, nelle Filippine, il quale ha anch'esso fotografato due enormi protuberanze il 22 Aprile . 


Anche Bill Hrudey ha osservato altra attività aggiuntiva immortalandola dal suo osservatorio nelle Isole Cayman (vedasi links e foto a margine).

La superficie del Sole è attualmente costellata di macchie solari ma nessuno di questi gruppi è attivo oggi mentre il bordo solare è ricco di eventi. 


Gli astrofili che possiedono telescopi solari sono invitati a monitorare la nostra stella in quanto potrebbe riservare ulteriori spettacoli degni di essere immortalati e documentati.

 

mercoledì 22 aprile 2015

Il Sole fa gli sberleffi : attività in spolvero?

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
http://sdowww.lmsal.com/sdomedia/h264/2015/04/18/SSW_cutout_20150418T1358-20150418T1454_AIA_131-193-171_N07W15.mov
Lingua solare. Attività in gran spolvero sul nostro Sole. Sabato scorso, 18 aprile un filamento magnetico agganciato al gruppo di macchie solari denominato AR2321 è esploso, producendo un brillamento solare di classe C5. Il Solar Dynamics Observatory della NASA ha osservato il filamento dividersi dall'atmosfera del Sole ed espellersi fuori dal punto dell'esplosione come si può vedere nel filmato.

Parte del filamento sfuggito avrebbe costituito il nucleo di un debole CME, che ora si sta dirigendo quasi direttamente verso la Terra. La nube dovrebbe raggiungere il nostro pianeta durante le ultime ore del 21 aprile e l'inizio del 22. In combinazione con un flusso di vento solare già in viaggio, l'impatto potrebbe innescare tempeste geomagnetiche intorno ai poli il 22 aprile, Giornata Mondiale della Terra.


Un altro CME (più piccolo) è stato lanciato da un flare minore sempre di classe C, per cui è naturale aspettarsi tempeste solo lievi quando questo CME arriverà. Da notare, tuttavia, che la forte tempesta magnetica del 17 marzo 2015 è stata innescata da un riflesso di flare di classe C combinato con una CME (espulsione di massa coronale) solo un po' più intensa di questa. Il "Giorno della tempesta di San Patrizio" ci ricorda che l'eventuale impatto di un CME può produrre un notevole disturbo. 


In effetti, i meteorologi NOAA stimano una probabilità del 65% di tempeste magnetiche polari quando il CME arriverà. Aurore per la Giornata della Terra visibili per chiunque ?


AGGIORNAMENTO LAST MINUTE  22-04-2015 : 

Il gruppo di macchie AR2322 vicino al bordo occidentale del Sole ha scatenato quattro eruzioni solari di classe M solo nelle ultime 14 ore, mentre un filamento magnetico è salito dal bordo orientale del sole, creando un magnifico pennacchio come si può vedere nell'immagine a lato ripresa da un gruppo di studenti di una scuola di Columbus, Georgia.

mercoledì 8 aprile 2015

Osservazione del cielo e riconoscimento costellazioni da LUGO !

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Attenzione !


In caso di buone condizioni meteorologiche (attualmente confermate) la prevista serata di appuntamento
verrà svolta presso il "Parco del Tondo" di Lugo (di fianco al Liceo di Lugo) dove verrà spiegato il cielo
visibile tramite l'ausilio dei laser e dei divulgatori del Gruppo Astrofili Antares nonchè di qualche
strumento portatile.
In caso di peggioramento delle condizioni, la serata verrà svolta presso l'aula magna del Liceo.

Un'occasione rara (per Lugo) quindi da sfruttare !

PS: E' consigliato un abbigliamento adeguato per evitare di soffrire il freddo (prestare SEMPRE particolare attenzione a mani e piedi) !

<< Chi è distratto dal freddo non osserva il cielo ma si lamenta della situazione, distrae il proprio accompagnatore e perde la possibilità di gustare lo spettacolo.>>
dotta citazione da 
"TUTTO QUELLO CHE AVRESTI DOVUTO SAPERE DAGLI ASTROFILI E NESSUNO TI HA MAI DETTO"

giovedì 2 aprile 2015

Venerdì 3 Aprile conferenza a Lugo : DIVERTIRSI CON EINSTEIN

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Appuntamento ghiotto e divertente con la divulgazione scientifica : 

“Divertirsi con Einstein” 
La teoria della relatività spiegata con un sorriso 

a LUGO
Venerdì 3 Aprile 2015
ore 20,30 

Relatore : Dr. Luigi Foschini Istituto Nazionale di Astrofisica – Osservatorio Astronomico di Brera
(...e socio fondatore del Gruppo Astrofili Antares) 

Presso la Sala Riunioni della Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte via Manfredi 10 a LUGO 

La teoria della relatività, nelle sue formulazioni speciale e generale, è nota per i risultati controintuitivi e divertenti, come il paradosso dei gemelli o i paradossi temporali che abbiamo visto al cinema in film come “Ritorno al Futuro”. 

Per mezzo di esempi che strappano un sorriso, ma che nondimeno sono corretti, si può mostrare che questi paradossi non sono indice di qualche inconsistenza nella teoria, ma piuttosto della fragilità del cosiddetto “senso comune”


Partecipate numerosi e... curiosi!

mercoledì 1 aprile 2015

Eventi Astronomici del mese di Aprile 2015

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Eventi Astronomici del mese di Aprile

Luna :

01 aprile : Luna all'apogeo ( 406016 km dalla terra ) ore 15:22
04 aprile : Luna Piena , ore 14:09 ( 404234 km dalla terra )
12 aprile : Ultimo quarto , ore 05:48 ( 373588 km dalla terra )
17 aprile : Luna al perigeo , ore 04:49 ( 360989 km dalla terra )
18 aprile : Luna nuova , ore 21 ( 365798 km dalla terra )
26 aprile : Primo quarto , ore 01:58 ( 401316 km dalla terra )




Sole :                                                                    
1 aprile : sorge alle 06:53
tramonta alle 19:38   . Durata del giorno 12 h 45 minuti
15 aprile : sorge alle 06:2
tramonta alle 19:55   . Durata del giorno 13 h 27 minuti
 30 aprile : sorge alle 06:04
tramonta alle 20:14   . Durata del giorno  14 h 10 minuti



Piogge Meteoriche :
21-22 aprileLiridi
Le date attive vanno dal 19 al 25 aprile. Corpo progenitore: cometa C/1861 Thatcher; frequenza massima 16-30 meteore/ora.
Il radiante si trova in una costellazione tipicamente estiva (vedere immagine) per cui è sufficientemente alto solo nella seconda parte della notte .  La Luna sarà in fase crescente , ma davvero favorevole , vista la scarsa luminosità e il suo veloce tramontare . Il 25 aprile sarà al primo quarto . 

Pianeti :

Mercurio : Il piccolo roccioso del sistema solare , dista dal sole 57,9 milioni di km , la sua mag . è di -0.97 (vicinissimo al sole  ) . Resterà inosservabile fino a fine mese , quando pian piano si "staccherà" dalla nostra stella e si renderà visibile dopo il tramonto in direzione sud-ovest .
Venere : Prosegue lo spettacolo venusiano , offerto post tramonto , dal luminosissimo pianeta . Sarà ancora l'astro più luminoso della prima parte della sera .  Visibile nell'orizzonte sud-ovest , dista dal sole mediamente 108 milioni di km e la sua mag è di -3.58 !!!!!
Marte : Nei primissimi giorni del mese , lo si potrà scorgere ancora , seppur difficoltoso , molto basso , verso ovest , post tramonto .  Diventerà poi via via sempre più difficoltoso , fino a risultare invisibile , causa il suo avvicinamento  angolare al sole . Cosi inizierà il lungo periodo di "invisibilità" marziana . Dista,mediamente 227.94 milioni di km dal sole ,  la sua mag è di 1.60 .
Giove : Sarà ancora il dominatore delle notti di aprile , Dopo il crepuscolo , appare già alto in direzione sud-est , tramontando nelle prime ore del mattino , verso sud-ovest .
A fine mese tuttavia , il gigante gassoso , tramonterà intorno alle 03 , Giove , dista mediamente dal sole 7778.34 milioni di km dal sole  ,  la sua mag è -1.80 .
Saturno : L'intrigante anellato , dista mediamente 1427 milioni di km dal sole , la sua mag è di 0.40 . Inizia a dare davvero spettacolo nel cielo , considerando che ad inizio mese , sorge a est , poco dopo la mezzanotte . Sul finire del mese , basterà attendere poco dopo le 22 , per vederlo sorgere . Aprile dunque , darà il ben tornato allo spettacolare pianeta .
Urano : Sarà introvabile ( in quanto a braccetto con il sole ) praticamente tutto il mese , solo sul finir
e , anticiperà , nella sua "alba" , il nostro sole . Difficile , comunque scorgerlo , meglio attendere i prossimi mesi ,  quando la sua distanza angolare dal sole , andrà aumentando . Il pianeta che rotola , dista 2900 milioni di km dal sole , la sua mag è di 6.23 ( sempre consigliabile l'utilizzo di un telescopio per rintracciarlo ) .
Nettuno : Dista dal sole mediamente 4497.3 milioni di km , la sua mag è di 7.72 . Ancora nell'acquario , il gigante ghiacciato , sarà difficilissimo da scorgere per tutto il mese .  Anticipa di poco il sorgere del sole , essendo ancora molto vicino angolarmente alla nostra stella . Dal prossimo mese , le condizioni per osservarlo , andranno via via migliorando .

Il cielo del mese

Altre configurazioni da non perdere :
8 Aprile  : Congiunzione Luna-Saturno . Dopo la mezzanotte , nell'orizzonte sud-est , farà capolino questa suggestiva coppia di astri , Nella costellazione dello scorpione , il nostro satellite , terrà compagnia al fascinoso Saturno per tutta la notte .
21 aprile : Congiunzione Luna-Venere . Dopo il tramonto , nella costellazione del toro , Venere e una sottile falce di Luna ( 11% circa ) , andranno a tramontare insieme , in direzione sud-ovest . "Vicinissima" alla Luna , da ammirare Aldebaran , la stella alfa del toro .
24 aprile : Congiunzione Luna-Giove . Il gigante del sistema solare e il nostro satellite , si danno appuntamento in questa data , dando vata ad una suggestiva e spettacolare congiunzione  .  Transitanti nella costellazione del cancro , i due , saranno visibili , alti nell'orizzonte sud-ovest , nel post tramonto . Andranno a tramontare insieme , circa alle 03 del 25 aprile.


Saluti a tutti Alfredo e Angelo





venerdì 20 marzo 2015

Il sorriso del Sole, eclissi del 20-3-2015

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
ECLISSI 2015 da Osservatorio di Monte Romano.

In attesa delle foto dei vari soci, eccovi un piccolo antipasto: era passato da poco il momento della massima copertura, e il Sole ci ha regalato un magico sorriso... degno della fiaba di Alice nel Paese delle Meraviglie!


Da notare il profilo della Luna, che rivela la presenza di montagne e valli!

Bella eclissi e poi vedremo le prossime immagini di Matteo ed Alfredo!

Enrico